Nei post precedenti abbiamo visto come le mappe mentali rappresentino un grande passo in avanti rispetto al metodo lineare standard, di prendere appunti e riassumere testi. Le mappe mentali ci danno un grande vantaggio anche nel creare il nostro diario o la nostra agenda personale. L’agenda costruita su mappa mentale ci consente di utilizzare, oltre alle capacità corticali che sfruttiamo con il metodo classico lineare, cioè parole, numeri, liste, sequenzialità e ordine, anche colori, immagini, simboli, codici, associazioni e ritmo visivo (vedi anche Mappe mentali e cervello, che relazione c’è)

Possiamo utilizzare le mappe mentali per costruire tre tipi di agende, quella annuale, quella mensile e quella giornaliera. Una grande perculiarità della pianificazione dell’agenda con le mappe mentali è che non solo ci permette di organizzare i nostri programmi futuri, ma anche di poter rivisitare con facilità le azioni passate per poter ottenere un rapido feed back su ciò che abbiamo fatto.


L’agenda annuale ci permette di avere una panoramica degli eventi principali dell’anno, utilizzeremo un gran numero di colori e di immagini, stabiliremo dei codici che potremo riutilizzare nella nostra programmazione mensile e giornaliera. (vedi anche Come fare una mappa mentale)

L’agenda mensile può essere considerata un’ingrandimento del singolo mese dell’agenda annuale. Le date e i giorni della settimana saranno scritti in sequenza dall’alto verso il basso sul lato sinistro della pagina, mentre le ore del giorno vanno da sinistra a destra sulla parte alta della pagina. Per mantenere ordine e chiarezza della nostra mappa, non inseriremo più di cinque eventi per ogni giornata, per ogni dettaglio che dovremo aggiungere utilizzeremo la mappa mentale della programmazione giornaliera. Anche in questo caso utilizzaremo codici e immagini colorate che rappresentino gli impegni in programma.

L’agenda giornaliera si basa sulla programmazione calcolata sull’orologio di 24 ore. Il modo ideale di agire è di fare due mappe mentali per ogni giornata. La prima ci servirà per programmare in anticipo i nostri impegni, la seconda per monitorare lo svolgimento di quella giornata. Anche la mappa mentale giornaliera può esserci utile per riesaminare le nostre giornate e richiamare con facilità il ricordo di un’intera settimana, di un mese o di addirittura un anno.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sulle mappe mentali e sul corso di memoria “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”

One Response to “Le mappe mentali per organizzare l’agenda”

Leave a Reply