Torniamo a parlare di mappe mentali.

Le mappe mentali sono una tecnica di espressione grafica di idee e concetti. Fanno leva sulle capacità creative delle singola persona o del gruppo, sfruttano le risorse mentali inconsce, le associazioni di idee con colori e immagini.

Si distinguono dalle mappe concettuali per la loro caratteristica associazionista, infatti nella costruzione di una mappa mentale la mente procede associando mentalmente e liberamente le informazioni.

Si parte dal centro.Il foglio è posizionato orizzontalmente per consentirci di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione. L’idea centrale viene posizionata al centro del foglio. Tutte le idee, i concetti, le informazioni che sono collegate all’idea centrale verranno riportate in una struttura gerarchica di rami, che si svilupperà tutta intorno al nostro punto di partenze centrale (vedi anche Utilità delle mappe mentali).


La più grande caratteristica che distigue la mappe mentali da qualsiasi altro schema riassuntivo o di generazione di idee, sono l’utilizzo di immagini che richiamino i concetti che si vogliono esprimere, l’utilizzo dei colori, la possibilità di utlizzare parole chiave e di legare tra di loro concetti distanti con codici e forme. Le mappe mentali trovano una facile applicazione in qualsiasi campo. Vengono utilizzate per lo sviluppo di idee in campo aziendale e pubblicitario. Sono un modo efficace per prendere appunti, vengono utilizzate per il problem solving. E in ultimo sono uno degli strumenti più utilizzati nel campo dell’apprendimento efficace e della memorizzazione.

Utilizzare le mappe mentali in fase di apprendimento significa riuscire a riassumere più pagine in un solo foglio, consente di avere una visione istantanea e globale dell’argomento da trattare, avere la possibilità di integrare facilemente il testo con appunti, note e conoscenze personali, risparmiare tempo in fase di memorizzazione grazie alla presenza delle immagini (vedi anche Insegnare ai bambini ad utilizzare le mappe mentali). Saper costruire e utilizzare le mappe mentali vuol dire per uno studente riuscire ad avere maggiore sicurezza in fase di apprendimento, aiutano inoltre a cambiare l’approccio iniziale allo studio rendendolo più piacevole e divertente. Sono uno strumento utilissimo per imparare a sfruttare al meglio entrambi i nostri emisferi e per sviluppare la creatività.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sulle mappe mentali e sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”.

One Response to “Mappe mentali alleate dell’apprendimento”

Leave a Reply