Dove ho messo le chiavi? Dove è finito il telefonino? Piove, ma ho dimenticato l’ombrello! Quante volte ci capitano esclamazioni di questo tipo?

Spesso soprattutto con l’avanzare dell’età e in modo particolare quando viviamo un periodo pieno di impegni, stress e cose da fare, ci sembra che la nostra memoria faccia “cilecca”, insomma iniziamo a perdere colpi e ci perdiamo in un bicchiere d’acqua quando si tratta delle cose più semplici.

Esistono dei trucchi semplici per allenare la memoria in maniera costante, a partire dalle semplici attività quotidiane fino a vere e proprie strategie mnemoniche. Vediamone alcune.

Dormire bene, aiuta la memoria. Fare un buon sonno aiuta a fissare nella nostra mente le informazioni apprese durante la giornata. Prova a pensare quando studiavi una lezione e al mattino dopo, avevi in mente le informazioni memorizzate il giorno prima.

I giochi di logica, cruciverba, le carte, sono un buon modo per stimolare la nostra concentrazione e mantenere in allenamento la memoria.

Una corretta alimentazione e lo sport aiutano a tenere attivi il cervello. Esistono diversi alimenti che grazie alle loro proprietà sono un nutrimento non solo per il nostro corpo ma anche che la nostra mente. Lo sport aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e favorisce la creazione di neuroassociazioni.

Sviluppare la creatività è un buon modo per allenare la memoria. Come? Cambiamo le nostre abitudini, scegliamo una strada diversa per andare al lavoro, cambiamo la mano con cui mangiamo o ci laviamo I denti. Per sviluppare la creatività possiamo utilizzare anche strategie come il brainstorming.

Memorizzare le informazioni attraverso immagini creative è un buon modo per tenere a mente le cose importanti. La nostra mente memorizza molto più facilmente le informazioi visive piuttosto che quelle uditive. Esistono numerose strategie che vengono insegnate ai corso di tecniche di memoria e che consentono di imparare a memorizzare le informazioni utilizzando la creatività, la memoria visiva e le associazioni.

Durante lo studio e il lavoro è importante fare delle pause. Il nostro livello di attenzione non va oltre le due ore. Le pause ci aiutano a sedimentare le informazioni che apprendiamo e a ricaricare le batterie.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”.

5 Responses to “ALLENARE LA MEMORIA”

Leave a Reply