Una delle difficoltà più grandi degli studenti di oggi e di sempre è quella di memorizzare. Esiste una sorta di paura latente di non riuscire a ricordare tutto ciò che bisogna sapere, di non conoscere in maniera sufficientemente dettagliata l’argomento di studio che sarà oggetto di esame. Nasce così una credenza, che resta radicata nel dna di ogni studente, che è quella di avere una scarsa memoria. Studi scentifici dimostrano invece che la nostra memoria è praticamente perfetta, tutto ciò che viene a contatto con i nostri cinque sensi rimane impresso nella nostra memoria. E’ proprio questa caratteristica che ci consente di imparare a parlare e conoscere il mondo quando siamo bambini, a ricordare le eseprienze vissute nel corso del resto della vita.

Quindi, la difficoltà nel ricordare, non è dovuto alla “scarsa memoria” ma al metodo di memorizzazione e successivamente nel recupero delle infomazioni (vedi anche Memorizzare facilmente le informazioni)

Cosa vuol dire? Immaginiamo di dover cercare la parola casa nel vocabolario. Facile, basta arrivare alla lettera C e troveremo subito la parola cercata. Ma se shekarassimo il nostro vocabolario mescolando tutte le parole, trovare la parola casa sarebbe una fatica immensa.

Quando studiamo o acquisamo delle informazioni entrano in gioco due tipi di memoria, la memoria e breve termine e la memoria a lungo termine, che giocano un ruolo fondamentale nelle fasi di deposito e di recupero delle informazioni.

Possiamo immaginare la memoria a breve termine come un blocnotes, la memorai a breve termine registra le informazioni ma le mantiene solo per un breve periodo. Se non mettiamo in ordine le informazioni che riceviamo, dopo averle “appuntate” nella memoria a breve termine, cosa succede? E’ lo stesso effetto del dizionario con le parole mescolate, le informazioni ci sono ma non sappiamo dove, e recuperarle richede una fatica incredibile. Utilizzando le tecniche di memorizzazione, quindi creando un legame forte tra le informazioni da memorizzare, sfruttando le capacità creative, visive e di associazione della nostra mente, riusciamo a passare le informazioni alla nostra memoria a lungo termine, questa volta in maniera ordinata, in modo da rendere il recupero delle informazioni istantaneo.

Vuoi saperne di più? Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul corso di memorizzazione “C.I.A.O.”

Leave a Reply