Nel post di oggi parleremo del corso di memoria C.I.A.O. e dell’ OPQRST.

Che cosa è l’ OPQRST?

- O sta per organizzazione, ognuno di noi prima di inziare a studiare prepara automaticamente un programma di studio. Ma quanti riescono a rispettarlo? E soprattutto perchè? Il problema principale è il tempo. Quando programmiamo il nostro studio dobbiamo prendere in considerazione non solo quante ore potremmo impegare per preparare un determinato esame, tenendo conto di possibili distrazioni, imprevisti ecc. E’ utile invece, calcolare i tempi per eccesso, non lasciare un capitolo a metà se ho terminato il tempo preventivato o le pagine stabilite. Avrò sicuramente guadagnato alcune pagine. Ugualmente non ha senso iniziare un nuovo capitolo per poche pagine. Insomma mai lsciare le cose a metà. Inoltre bisogna tener conto della possibilità di poter incontrare delle difficoltà nell’approfondimento dell’argomento e di eventuali esempi pratici da fare. Tenedo conto di queste variabili sarà possibile portare a termine il nostro programma con facilità e rimarremo sicuramente più soddisfatti. Uno strumento utile per aiutarci con l’organizzazione è sicuramente il Masterplan, ci aiuteà non solo dal punto di vista pratico ma anche a ricordarci gli obiettivi che vogliamo raggiungere quindi a ter viva la motivazione allo studio (vedi anche Tecniche di memorizzazione applicazione nello studio di un testo).

- P sta per preview, impariamo a giocare d’anticipo. Prima di un esame partecipiamo a quelli dei nostri compagni, l’importante è sapere in anticipo quali sono le domande che potrebbero essere fatte. Può essere anche utile fare domande a chi ha già sostenuto l’esame o l’interrogazione ottenedo buoni risultati.

- Q sta per question, fare domande. Farsi delle domande prima di iniziare a studiare, oltre a stimolare l’interesse, ci aiuta a farci un’idea di ciò che ci aspetta. Rendiamo lo studio attivo, andiamo ad integrare le pagine del libro con le nostre conoscenze personali ma anche ricercando informazioni attreverso altre fonti come enciclopedie, infomazioni su internet. Oltre ad arrichire il nostro bagaglio culturale faremo sicuaramente una bella figura in sede di esame (vedi anche Memorizzare e organizzarsi con le mappe mentali)

Nel prossimo post continueremo ad approfondire l’argomento del corso di memoria e l’OPQRST, analizzando i punti restanti.

Visita il sito www.formazionepersonale.it e richiedi informazioni sul seminario “C.I.A.O. Corso In Apprendimento Organizzato”.

2 Responses to “CORSO DI MEMORIA. L’OPQRST”

Leave a Reply