Nel post di oggi vedremo una tecnica per memorizzare numeri di ogni tipo, (numeri di telefono, password , articoli di codice ecc..)

I numeri a differenza delle parole o delle immagini sono sempre più difficili da ricordare in quanto presentano un simbolismo non immediato.                                                                                                                                                   Come per la memorizzazione di nomi visi, parole, anche per I numeri useremo la tecnica della visualizzazione creativa, cioè creeremo nella nostra mente una storiella utilizzando tre ingredienti fondamentali:

  • l’ immaginazione;
  • le associazioni;
  • la creatività.

Perchè questi tre ingredienti sono fondamentali?

Se cercassimo di ricordare cosa abbiamo mangiato un mese fa a pranzo sarebbe quasi impossibile ricordarlo! Ma se un mese fa avessimo pranzato con il nostro attore o attrice preferito ricordemo ogni singolo dettaglio. Quindi possiamo dire che è più facile ricordare un evento inusuale piuttosto che qualcosa che rientra nella nostra vita ordinaria.

Prima di cominciare a memorizzare I numeri che ci interessano dobbiamo però fare un passo indietro. E’ necessario partire dalla conoscere la conversione fonetica. Dovremo memorizzare la seguente corrispondenza tra suono e numero:

1 = T, e, per assonanza, D (esempi di suoni fonetici con lettere T e D iniziali: Trapianto, Tavolo, Doccia, Dante, etc.)

2 = N, e, per assonanza, GN (esempi: Nocciolo, Nodo, GNocchi, etc.)

3 = M (esempi: Maschera, Macchia, etc.)

4 = R (esempi: Ramo, Rete, Rotolo, etc.)

5 = L, e, per assonanza, GL (esempio: Lucertola, maGLione)

6 = C (morbida), e, per assonanza, G (morbida); (esempio: CInema, CEro; GInestra, GEmma)

7 = K, C (dura), e, per assonanza, GH (dura); (esempio: Cavolo, Gatto, Kate)

8 = F, e, per assonanza V; (esempi: Falla, Vespaio)

9 = P, e, per assonanza B; (esempi: Pallone, Baracca)

0 = S, Z, SC; (esempi: Salamandra, Zen, Scivolo)

D’ora in poi quando ci troveremo davanti ad un numero da memorizzare lo convertiremo in suoni fonetici. Ad esempio:

14= secondo la conversione fonetica è formato dai suoni T e R, quindo possiamo tradurlo in TORO

40= è formato dai suoni R e S, quindi possiamo tradurlo in ROSSO ( le doppie sono rappresentate da un unico numero)

80= è formato dai suoni F e S, quindi possiamo tradurlo in FOSSO.

Quindi se ci trovassimo a memorizzare il numero 144080 come procediamo?

  1. toviamo la conversione per I nostri numeri (meglio farlo per ogni coppia);
  2. utilizzando la creatività e le immaginazioni creeremo delle immagini paradossali nella nostra mente;
  3. assoceremo infine come un cartone animato nella nostra mente le immagini che abbiamo trovato.

In questo caso possiamo immaginare un TORO che corre velocissimo tanto da diventare ROSSO, ma essendo molto maldestro cade in un FOSSO profondissimo.

Possiamo applicare questa tecnica di memorizzazione per ogni tipo di numero.

Richiedi informazioni sul corso di tecniche di memoria “C.I.A.O.”

One Response to “MEMORIZZARE I NUMERI”

Leave a Reply