Simulare al meglio una prova concorsuale per l’ingresso alle facoltà a indirizzo sanitario come ad esempio MEDICINA E CHIRURGIA, ODONTOIATRIA, VETERINARIA, e varie altre è oggi sempre più fattibile grazie all’utilizzo di alcune strategie linguistiche (che si possono apprendere facilmente grazie ad un mirato corso di Pnl).

Leggendo i 4 brani sotto riportati, potrai verificare la presenza di quelle forme linguistiche che possono aiutare a identificare la risposta corrette tra le opzioni di scelta riportate.

  • BRANO 1  – CASO NON DEDUCIBILE -

“Per la modernità è fondamentale che i rischi si possano valutare in linea di principio

nei termini di una conoscenza generalizzabile dei pericoli che comportano: una visione

in cui l’idea di fortuna sopravvive per lo più entro forme marginali di superstizione.

Quando si sa che il rischio è un rischio, lo si vive in maniera diversa rispetto alle

circostanze in cui prevalgono le nozioni di fortuna. Il fatto di riconoscere l’esistenza di

un rischio o di una serie di rischi significa accettare non solo la possibilità che le cose

possono andare storte, ma che questa possibilità non si può eliminare. La

fenomenologia di una tale situazione fa parte dell’esperienza culturale della modernità

in genere(…)Eppure(…)le concezioni fatalistiche non scompaiono del tutto. La fortuna

tende a ricomparire proprio là dove i rischi sono maggiori, sia sotto forma di cosciente

probabilità che si verifichi un evento indesiderato sia in termini di conseguenze nefaste

che derivano nel caso in cui un dato evento non vada per il verso giusto.”(Da Anthony

Giddens,Le conseguenze della modernità, Il Mulino,1994.).

Tra le seguenti deduzioni UNA NON è autorizzata dal passo citato.

a) La possibilità che una situazione volga al male è un rischio ineliminabile la cui consapevolezza induce sempre ancora oggi a comportamenti       fatalistici

b) La valutazione dei rischi insiti nelle situazioni implica la svalutazione del peso che nellesituazioni ha la fortuna

c) Quando il rischio che un evento nefasto si verifichi è molto alto si tende ad attribuire il suo avverarsi alla fortuna

d) Il rischio è connesso agli eventi nel mondo umano, va accettato e può essere calcolato

e) Nell’ambito della modernità l’idea del potere della fortuna è in secondo piano rispetto a quella della conoscibilità del rischio

  • BRANO N 2  – CASO NON DEDUCIBILE -

Alcuni dati collegano l’esposizione alla luce solare allo sviluppo di cataratta. In uno

studio condotto su 2584 residenti di una zona del sud della Francia, l’esposizione alle

radiazioni ambientali solari risultò essere associata a carattere di tipo corticali e miste.

L’associazione con carattere nucleari non risultò significativa. Le cataratte

subcapsulari posteriori risultarono associate significativamente ad un’esposizione

professionale al sole, ma associate negativamente all’uso frequente di occhiali da sole.

Tra le seguenti considerazioni, UNA NON E’ GIUSTIFICATA dal testo:

a) gli occhiali da sole scongiurano il rischio di comparsa di ogni tipo di cataratta

b) una buona notizia per le persone che si espongono alle radiazioni solari e usano occhiali da sole!

c) dopo tanti elogi all’esposizione al sole ecco un segnale di allerta

d) l’impiego sistematico di occhiali da sole dovrebbe essere consigliato a tutti coloro che per lavoro o per diporto si espongono a lungo ai raggi         solari

e) lo studio in questione è stato fatto su un’ampia popolazione di residenti in una zona molto soleggiata

  • BRANO N 3 – CASO DI DEDUCIBILITA’ -

“… tra le cattive abitudine del pensiero scientifico occidentale possiamo annoverare le posizioni che chiamiamo atomismo, riduzionismo e determinismo. Dietro queste c’e’ l’idea che le totalita’ debbano essere comprese scomponendole nelle loro unita’ basilari, che le proprieta’ di unita’ microscopiche possano generare e spiegare il comportamento dei loro risultati macroscopici, che tutti gli eventi e gli oggetti abbiano cause precise, prevedibili e determinate. Queste idee ci sono state utili nello studio degli oggetti semplici, che sono costituiti di pochi componenti e che non sono influenzati dalla storia. … Ma gli organismi sono molto di piu’ che un semplice amalgama di geni. Essi hanno una storia che ha importanza e le parti che li compongono interagiscono tra di loro in maniera complessa. Gli organismi sono costituiti di geni che operano di concerto, influenzati dall’ambiente, tradotti in parti che la selezione vede, e in parti che sono ad essa invisibili.”

da Stephen Jay Gould: “Darwiniana”, in “Il pollice del panda”

Una sola delle seguenti affermazioni e’ deducibile dal testo riportato

a) Lo studio degli organismi richiede criteri che non coincidono sempre con quelli del determinismo scientifico

b) La concezione determinista della scienza classica non ha alcuna utilita’ quando si debbano spiegare fenomeni biologici

c) La concezione atomista deve essere assolutamente rinnegata quando si studiano gli organismi complessi

d) Cercare le cause che spiegano e permettono di prevedere i fenomeni e’ sempre inutile nell’ambito della scienza biologica

e) Un organismo non e’ mai riducibile ai suoi componenti e pertanto deve essere studiato solo in una prospettiva storica

  • BRANO N 4 – CASO DI DEDUCIBILITA’ -

“..A chi voglia conoscere l’umanita’ nella sua intima essenza (…) le opere dei grandi, immortali poeti presenteranno un quadro molto piu’ fedele e chiaro di quello che possono mai offrirgli gli storici. (…) Nella storia vera e propria agiscono non tanto uomini, quanto popoli ed eserciti, e gli individui che ci compaiono, appariscono a tanta distanza, in si’ numerosa compagnia e con si’ grande seguito, coperti per giunta da abiti di gala o da pesanti e inflessibili armature, che e’ davvero difficile riconoscere attraverso tutto questo l’attivita’ umana. Invece, la descrizione fedele della vita dell’individuo ci mostra, in una sfera ristretta, la condotta degli uomini in tutte le sue sfumature e forme, l’eccellenza, la virtu’, anzi la santita’ di singole persone, la perversita’, la miseria morale, la malizia dei piu’, la scelleraggine di parecchi. Anzi (…) e’ del tutto indifferente se gli oggetti sui quali verte l’azione siano, relativamente considerati, di piccola o di grande importanza, se siano masserie o regni …”                                          da Schopenhauer: “Il mondo come volonta’ e rappresentazione”

Una sola delle seguenti affermazioni e’ rigorosamente dedotta dal testo riportato:

a) Lo storico, sempre attento ai grandi eventi, non puo’ occuparsi dei motivi dell’agire umano

b) E’ impossibile riconoscere nel principe o nel condottiero l’uomo e le sue passioni

c) Esclusivamente nella solitudine gli uomini rivelano il loro animo e manifestano le loro passioni

d) E’ solo  nei momenti decisivi della storia che si riconosce il carattere degli uomini

e) Le virtu’ e i vizi umani si riconoscono meglio nella narrazione biografica che nella indagine storica

Hai notato come si comporta e come influenzano le risposte esatte la presenza o meno dei cosiddetti “quantificatori universali”?

Hai notato come ci si comporta nei casi nei quali viene richiesta la deducibilità oppure la non deducibilità ?

Prendi nota di tutte quelle forme linguistiche che possono tornare utile nel riconoscimento dei filtri linguistici.

One Response to “ESERCITAZIONE 1 SUPERARE IL TEST DI MEDICINA CON LA PNL”

Leave a Reply