Continuiamo il post sulla memoria.

Tutti noi possediamo tre tipi di memoria:

1) memoria a lungo termine;

2) memoria a breve termine;

3) memoria sensoriale.

LA MEMORIA A LUNGO TERMINE è quella che comunemente chiamiamo “la memoria”. Il ricordo dei nomi dei nostri parenti e amici, di dove abbiamo vissuto da bambini, di dove ci trovavamo pochi minuti fa, di cosa abbiamo fatto durante la giornata appena trascorsa dipende dalla memoria a lungo termine. L’espressione: “memoria a lungo termine” si riferisce ad informazioni immagazzinate in modo durevole cioè per un periodo superiore a pochi secondi. Con il passare del tempo, dimentichiamo qualcosa. Nella realtà, le informazioni riposte nella memoria non scompaiono mai, semplicemente diventano sempre meno accessibili.
La memoria a lungo termine, può essere episodica, che ricorda fatti particolari, come l’incontro con un amico che non vedevamo da tempo, oppure semantica, che riguarda sostanzialmente la conoscenza come una ricetta, una formula chimica, una poesia o la storia delle seconda guerra mondiale.

LA MEMORIA A BREVE TERMINE implica sistemi diversi, anche se strettamente integrati, della memoria a lungo termine. Possiamo facilemte spiegarla con un esempio: immaginiamo di dover moltiplicare mentalmente 29 x 4. Prima dobbiamo ricordare i numeri, quindi moltiplicare 4 x 9, prendere nota mentalmente che il risultato è 36. A questo punto si deve moltiplicare 4 x 2 e prendere nota del risultato, 8. A questo punto dobbiamo inserire 8 nelle decine ed addizionarlo con 3, ricordando che nelle unità è solo presente il numero 6. A questo punto la somma 11 (che rappresenta un centinaio ed un una decina) si lega nella nostra mente alla unica unità 6 del primo risultato (36) e si ha la risposta: 116. Una volta completato il calcolo, tutti questi numeri nella nostra mente, svaniscono. La memoria a breve termine è costituita da tutti i sistemi che consentono la conservazione solo temporanea di informazioni importanti solo per un breve periodo di tempo. (vedi anche Memoria a breve termine e a lungo termine)

LA MEMORIA SENSORIALE. Quando vediamo una film al cinema, osserviamo quella che riteniamo sia una scena continua. Nella realtà i nostri occhi rilevano una serie di fotogrammi fissi, alternati a brevissimi momenti di buio. Il sistema visivo memorizza tutte le informazioni contenute in un fotogramma, fino a quando si sovrappone il fotogramma successivo, in uno spazio di tempo minimo, inferiore al decimo di secondo. Una sequenza continua ci appare come movimento continuo.

Richiedi maggiori informazioni sul corso di memoria “C.I.A.O.”

One Response to “QUANTI TIPI DI MEMORIA ABBIAMO?”

Leave a Reply