Continuiamo il post di ieri sulle microespressioni facciali su come riconoscere l’emozione della rabbia.

Possiamo riconoscere se la persona che ci sta di fronte sta provando rabbia studiandone la mimica facciale.

I segni caratteristici della rabbia sono:

    1)sopracciglia: sono abbassate e ravvicinate, creano delle rughe verticali tra le sopracciglia;

    2)occhi e palpebre: le palpebre inferiori sono tese, quelle superiori abbassate, gli occhi sembrano fissare in modo duro e penetrante,

    3)bocca: può essere serrata o squadrata quindi aperta.

Mimiche incomplete.

Quando sono attive solo due zone su tre del volto siamo davanti ad una mimica incompleta

  1. Fronte e palpebre attive
  2. Palpebre e bocca attiveIn entrambi I casi siamo di fronte ad una situazione ambigua. Infatti l’attivazione di sole queste due parti può indicare:
  • lieve irritazione;
  • rabbia mascherata;
  • serietà;
  • difficoltà a mettere a fuoco;
  • concentrazione;
  • determinazione.
    Emblemi.

    Se una sola delle parti è attiva, ci troviamo davanti ad un emblema:

  1. Sopracciglia: rabbia controllata, rabbia iniziale, concentrazione, segno di interpunzione. Tale movimento dura meno di un secondo.
  2. Palpebre: lieve irritazione, rabbia mascherata, serietà, difficoltà a mettere a fuoco, determinazione.
  3. Bocca: se serrata indica rabbia controllata, sforzo fisico, lieve irritazione. se squadrata la persona sta urlando ma non di rabbia.

Richiedi informazioni sul corso “C.I.A.O. Microespressioni”

Leave a Reply