Oggi parleremo delle microespressioni facciali e degli

8 stili di espressione che Ekman ha delineato:

1) Trasparente: tutti abbiamo un amico al quale gli si

“legge in faccia tutto”. Questo genere di persone sono

trasparenti e lasciano trapelare tutto. Sono le persone

che si stupiscono quando qualcuno gli dice “ti vedo

preoccupato” ;-) (escludendo la lettura nel pensiero).

2) Espressione Opaca: al contrario della mimica

trasparente c’è quella opaca. Persone che sono di natura

“degli ottimi giocatori di poker” perché dalla loro mimica

trapela poco. Spesso queste persone vengono prese

per alessitimiche (cioè senza emozioni)…ma in realtà

questa caratteristica è tipica della espressione “in bianco”.

(che non è la faccia che fa uno quando “va in bianco” :D ))

3) Espressione inconsapevole: questo è lo stile

di chi “non si accorge” delle proprie espressioni. E,

quello che Wiseman chiamerebbe una persona a basso

auto-monitoraggio. Se fai parte di questa categoria è

possibile che a volte “caschi dalle nuvole” quando

qualcuno “ti legge nel pensiero” ;-) )

4) Espressione in bianco: simile alla espressione opaca,

con la differenza che questa è davvero illegibile. Queste

persone non sono coscienti di questo e credono di esprimere

normalmente le loro emozioni….con grande difficoltà.

5) Espressione vicaria: ti capita mai di trovarti a fare

una espressione di tristezza quando in realtà sei

arrabbiato? Se si…e se non te ne rendi conto allora significa

che hai questo stile di espressione. Spesso questo genere di

persone per essere convinte della realtà hanno bisogno di

vedersi video registrate, tata è forte la loro convinzione di

avere quella specifica emozione dipinta sul volto.

Continua nel prossimo post sulle microespressioni facciali e gli 8 stili

Richiedi informazioni sul corso CIAO MICROESPRESSIONI, il seminario sul sistema di codificazione dei movimenti facciali.

One Response to “GLI 8 STILI DELLE MICROESPRESSIONI FACCIALI”

Leave a Reply