Continuiamo il post di ieri “I metaprogrammi in pnl“…Ci troviamo di fronte ad un manager rampante il quale, durante l’intervista, non fa altro che prestare attenzione a tutto ciò che si riferisce al tempo,  ai luoghi ed alle attività.

Persona puntuale e precisa, conosce alla perfezione il territorio e tutti i quartieri “a rischio”; parla in continuazione di tutte le precedenti esperienze lavorative che hanno arricchito il suo curriculum e si dimostra molto motivato ad intraprendere questa

attività in quanto – a suo avviso – essa rappresenta un trampolino di lancio per la sua carriera.

Ed i bambini a rischio?

Nessun riferimento.

Non parla di persone, né di esperienze vissute al fianco dei piccoli più sfortunati.

Conclusione?

Nonostante la preparazione tecnica molto probabilmente scarterete il candidato, in quanto il suo metaprogramma “persone” è del tutto inesistente e pertanto le sue caratteristiche non sono quelle richieste dall’ente che vi ha commissionato la selezione.

Ma la conoscenza di questi metaprogrammi può esservi utile anche in altri contesti, ad esempio per persuadere un amico ad accompagnarvi in una vacanza.

Sapendo, infatti, che egli applica i metaprogrammi “attività”, “persone” e “tempo”, ovviamente dovrete sforzarvi di prescindere da riferimenti inerenti “il perché” della vostra richiesta (voglio che tu venga con me perché sono sicuro che ci divertiremo),

dai luoghi che visiterete (in quella zona ci sono delle città incantevoli) e dalle cose che utilizzerete (durante il viaggio, se senti nostalgia di casa, potremo portare con noi le fotografie delle nostre famiglie).

Fate piuttosto riferimento a cosa farete durante la vacanza (potremo fare meravigliose escursioni, andare a mare,  fare trekking, giocare a tennis, divertirci in discoteca), alle persone (pensa a tutti gli stranieri che incontreremo, a tutte le persone con le quali ci

relazioneremo), al  tempo che trascorrerete assieme (ci vogliono solo due ore per arrivare a destinazione e poi immagina quanto ci divertiremo per una settimana intera, io e te, 24 ore su 24!).

Pertanto, indipendentemente dalle persone con le quali vi relazionerete e dal perché, pensate soltanto che avrete uno strumento in più per osservare, analizzare ed utilizzare queste informazioni (le quali vi daranno utili indicazioni sulle competenze,

predisposizioni e potenzialità del vostro interlocutore) al fine di raggiungere in maniera efficace i vostri obiettivi!

Continueremo a parlare di pnl nel prossimo post…

Leave a Reply