Continuiamo i post di ieri “pnl. Metaprogrammi a selezione primaria”…

2. INFORMAZIONI (perché): coloro che utilizzano questo metaprogramma fanno

sempre riferimento al perché delle cose,  alla ragione celata dietro ogni azione,

pensiero od evento.

Esempio: “Sono andato a vivere fuori perché avevo bisogno di libertà, ho scelto

questo lavoro per la voglia d’indipendenza, mi considero una brava persona perché

non contravvengo mai alle regole imposte dalla società, ti voglio bene perché riesci a

darmi ciò di cui ho bisogno”.

3. PERSONE (chi):  gli individui che utilizzano questo filtro fanno, soventemente,

specifici riferimenti alle persone con le quali si relazionano.

Il loro è un mondo popolato da volti, individui e nomi.

Esempio: “Ti ho mai parlato della mia amica Francesca? E’ la sorella di Fabio, il mio

primo datore di lavoro, quello che avevamo conosciuto alla festa di laurea di

Eleonora”.

4. TEMPO (quando): chi utilizza questo metaprogramma di solito fa costantemente

riferimento a parametri temporali ben definiti, è avvezzo a specificare quando si è

verificato l’evento, a che ora, in quale mese, ecc.

Esempio: “Ieri mattina mi sono svegliato alle 7.30. Dopo due ore ero già in aeroporto

ed alle 11.00 sono partito. Il volo è durato 2 ore e quindi sono arrivato a destinazione

con oltre mezz’ora di ritardo!”

Attenzione, la persona che utilizza frasi quali: “l’anno scorso, qualche

ora fa, tempo addietro” non utilizza il metaprogramma tempo, dato che

esso necessita di riferimenti costanti e precisi (nel 2000, alle18, 4 anni

fa, ecc.).

5. LUOGHI (dove) : tutti coloro che utilizzano questo filtro prestano costantemente

attenzione ai luoghi ed alla collocazione spaziale di tutto ciò a cui fanno riferimento.

Esempio: “Sono andato a Firenze per visitarla. L’Arno era bellissimo e la città era

molto vicina a quel paesino dove ero stato da piccolo”.

Richiedi informazioni sul seminario Ciao PNL

Continua nel prossimo post…

2 Responses to “PNL E METAPROGRAMMI A SELEZIONE PRIMARIA”

Leave a Reply