Torniamo a parlare di pnl, con il metamodello – cancellazioni generalizzazioni e distorsioni

Per potervi dare strumenti efficaci, analizziamo adesso nel dettaglio come poter strutturare un linguaggio con la “Struttura superficiale”, prima di entrare maggiormente nell’ambito del linguaggio persuasivo.

Le Cancellazioni, Generalizzazioni e Distorsioni, vengono denominate, nel linguaggio tecnico, “I tre universali del modellamento umano”.

Essi ci permettono di creare la nostra realtà, o meglio, il nostro modello del mondo, dato che – grazie a questi strumenti – possiamo creare valori, credenze e comportamenti.

Più in particolare, le CANCELLAZIONI si articolano in quattro cosiddette “sottocategorie”:

1.Nomi non specifici.

In base ad essi non specifichiamo il nome od il soggetto al quale facciamo riferimento oppure “cancelliamo” l’oggetto nella frase.

La gente dice;

Possiamo imparare facilmente;

I giovani d’oggi;

Gli imprenditori;

I sindacalisti.

Come potete notare mancano riferimenti specifici, si nominano macro categorie (giovani,

gente) senza specificare a chi nello specifico ci si riferisce.

Nel caso in cui diceste, ad esempio che “i giovani d’oggi non hanno ben chiara l’idea del

futuro”, potrà esistere qualcuno, appartenente a tale categoria, che non si riconosce in quanto da voi detto, magari perché sa perfettamente come affrontare il suo futuro e come raggiungere i suoi obiettivi.

Nonostante ciò, però, non potrà obiettare in alcun modo alla vostra affermazione (in quanto non è stato fatto alcun riferimento specifico a Lui) e se lo farà, avrete la possibilità, tramite un opportuno ricalco, di elogiarlo in quanto egli rappresenta quello sparuto gruppo di giovani in grado di lottare contro la rassegnazione e la confusione ormai dilagante!

Continua nel post di domani…

One Response to “METAMODELLO. CANCELLAZIONI GENERALIZZAZIONI E DISTORSIONI”

Leave a Reply