Continuiamo il post di ieri “programmazione neuro linguistica. Ricalco e guida“…

Avete mai notato che le persone che interagiscono tra di loro e che sono in perfetto accordo
assumono la stessa posizione, ripetono gli stessi gesti, hanno la stessa mimica?
Provate ad osservare una coppia di fidanzati che parla seduta ad un tavolo: se aleggia l’armonia tra
loro non sarà difficile vederli sorridere nella stessa maniera, avvicinarsi reciprocamente, abbassare
od alzare il tono ed il volume della voce quasi contemporaneamente.
Del resto questo è lo stesso atteggiamento che istintivamente adottiamo ogni volta che interagiamo
con un bimbo: ci abbassiamo alla sua altezza per vedere il mondo con i suoi occhi, cambiamo il tono
di voce adattandolo al suo ed in questo modo, spesso, riusciamo a creare il feeling giusto per
interagire con il suo mondo.
9
Perché, allora, trattandosi di un comportamento insito in ogni individuo non proviamo ad adottarlo
deliberatamente al fine di creare sintonia – a livello inconscio – con i nostri interlocutori?
Provate ad osservare il vostro prossimo interlocutore: dopo aver calibrato il suo verbale, paraverbale
e non verbale – ossia dopo aver “preso la mira” al fine di centrare l’obiettivo che vi siete preposti –
ricalcatelo utilizzando le sue stesse parole calde (hot words), i suoi stessi predicati sensoriali,
rispecchiatelo nella postura, nel tono, nel ritmo e volume della voce ed infine tentate di modificare le
sue percezioni ed il suo stato mentale cambiando postura, tono e volume della voce per verificare se
vi segue e se quindi avete acquisito quella che comunemente viene definita “guida”.
Sarà più facile, a questo punto, condurlo verso nuove mappe o, meglio ancora, verso la vostra!

Richiedi informazioni sul corso CIAO PNL

Continueremo a parlare di programmazione neuro linguistica nei prossimi post…

Leave a Reply