Continuiamo il post di ieri sulle espressioni facciali.

Ieri abbiamo parlato di volontarietà e involontarietà delle espressioni facciali, qui di seguito andremo a rispondere ad alcune domande che possono scaturire dallo studio delle espressioni facciali. (la comunicazione delle emozioni)

a)Se mando un messaggio a qualcuno devo averlo fatto intenzionalmente?

La risposta è no. Le espressioni facciali sono altamente informative, è praticamente inevitabile comunicare qualcosa a qualcuno con le espressioni del volto. Non necessariamente l’espressione che assume una persona è voluta.

b)Se un’espressione non è sempre presente anche quando si prova un’emozione, le espressioni devono essere deliberate?

Se così fosse varrebbe a dire che le espressioni facciali sono come i riflessi del corpo o come le parole e quindi sarebbe praticamente impossibile interferire con il movimento facciale o bloccarlo. Come abbiamo detto nel post precedente infatti, è possibile inibire le proprie manifestazioni emotive involontarie.

c)Se alcuni movimenti facciali sono volontari allora anche le espressioni emotive lo sono?

Senza dubbio molti movimenti facciali sono volontari come ad esempio fare l’occhiolino. Esistono diverse categorie di segnali facciali:

1) I gesti emblematici

2) I segnali discorsivi

3) Le false espressioni

4) Le espressioni referenziali

Queste quattro categorie di espressioni sono volontarie e si differenziano dalle espressioni emotive in quanto sono limitate ad un singolo movimento che si concentra perlopiù in una sola zona del volto.

d)Tutto ciò che avviene nella conversazione tra due persone è finalizzato a mandare un messaggio, comprese le espressioni emotive?

Quando due persone conversano scelgono liberamente e volontariamente cosa dire, quindi l’obiettivo dei una conversazione è quello di trasmettere un messaggio. Le espressioni emotive sono reazioni involontarie al contenuto della conversazione. Si presentano in risposta alle azioni altrui, a quello che gli altri dicono e non a quello che stiamo dicendo.

Richiedi informazioni sul corso di Microespressioni facciali

Leave a Reply