Affrontiamo oggi l’argomento del parlare in pubblico.

Possiamo definire la tecnica del parlare in pubblico come “un’arte”, l’arte della persuasione, un’insieme di regole e di tecniche che, messe insieme, permette di convincere l’ascoltatore del discorso.

Quante volte ci è successo di dover esporre un discorso davanti ad un pubblico, ad una commissione o semplicemente di voler alzare la mano per fare una domanda o esprimere un’opinione e cominciare a sudare freddo solo al pensiero?

Ecco perché è importante imparare a superare gli ostacoli che ci impediscono di ottenere una comunicazione efficace.

Vediamone alcuni:

1) L’astrattezza: concetti incomprensibili, paroloni usati in maniera inappropriata. Mettiamoci nei panni di chi ci ascolta, se dopo alcuni minuti non ha ancora capito di cosa stiamo parlando, l’abbiamo perso. Usiamo parole concrete, che i nostri ascoltatori possano visualizzare e ricordare con più facilità

2) La gergalità: uso dei termini specifici, è una difesa. Quando subiamo lo stress del parlare in pubblico, la memoria si impoverisce e tendiamo ad usare quelle parole che utilizziamo tutti i giorni con amici o colleghi. Impariamo, quindi ad usare la terminologia più adatta al pubblico al quale ci rivolgiamo.

3) La monotonia: anche il discorso più interessante può diventare totalmente noioso e monotono. La soluzione è fare esercizio. Diamo “colore” ai nostri discorsi con pause e utilizzo della gestualità, aggiungiamo battute umoristiche e prepariamo un finale convincente. Cattureremo sicuramente l’attenzione e i consensi del nostro pubblico.

4) La scarsità di informazione: numerosi test fatti sulla memoria e sul meccanismo del ricordo ci dicono che nella migliore delle ipotesi un pubblico di ascoltatori direttamente interessato all’argomento riesce a ricordare solo il 40% delle informazioni che vengono date. Questo dato ci è utile per formulare un discorso non troppo lungo, concentrato sulle nozioni che riteniamo importanti trasmettere e che vogliamo che ci ascolta ricordi bene.

Continueremo domani il post sul parlare in pubblico

One Response to “PARLARE IN PUBBLICO. UN’ARTE DA SCOPRIRE”

Leave a Reply