Torniamo a parlare oggi di linguaggio del corpo, ponendo particolare attenzione alle mani.

Con lo studio della pnl, gli esperti ci dicono che possiamo capire che messaggio il nostro interlocutore vuole trasmetterci con il movimento delle proprie mani.

Le mani esprimo “si” e “no” e dicono sempre la verità. Possiamo leggere i pensieri di una persona studiandone i giochi nervosi.

Le mani dicono molte cose. Con le mani salutiamo, accarezziamo in segno di affetto, le racchiudiamo in un pugno quando siamo arrabbiati, possono essere simbolo di armonia e accordo tra due persone.

La mano aperta è segno di onestà, sincerità ma anche di forza e di potere. Utilizzare nelle nostre manifestazioni i gesti a mano aperta migliora il clima interpersonale perché comunica disponibilità al dialogo e all’ascolto.

Se il vostro interlocutore sta dicendo una piccola o grande bugia (vedi anche Paul Ekman. Le emozioni dei bugiardi) avrà la tendenza a portare la mano verso il viso, coprendosi la bocca. Oppure può significare che chi vi ascolta non vi crede del tutto. A quel punto è possibile intervenire con una domanda per capire cosa non è chiaro o su quali punti sia in disaccordo il vostro interlocutore. Se il nostro interlocutore sta dicendo una bugia può succedere che si tocchi il naso, o sfreghi gli occhi.

Il dito sulla bocca indica un gesto di soddisfazione. Il tamburellare delle dita è indicativo di una sensazione di impazienza.  Le dita appoggiate alla testa rivelano una valutazione critica, mentre chi ascolta appoggiando la mano alla guancia è una persona molto interessata a ciò che state dicendo. Chi invece si accarezza il mento sta valutando la situazione. Se il vostro interlocutore si sfrega la nuca significa che sta pensando, riflettendo. Se invece incrocia le braccia davanti al petto si sta “chiudendo” lasciandovi intendere un totale disaccordo.

Quelli sopra citati sono solo alcuni esempi dei messaggi che possiamo trasmettere con le nostre mani.

Richiedi informazioni sul linguaggio del corpo.

2 Responses to “IL LINGUAGGIO DEL CORPO. LE MANI”

Leave a Reply