Continuiamo il post di ieri “Leonardo da Vinci e la corporalità” parlando del benessere.

“La morte ne’ vecchi sanza febre si causa dalle vene che [...] s’ingrossan tanto di pelle ch’elle si richiudono e non danno più transito al sangue che li nutrica.”

Nei suoi appunti di anatomia osservò che l’arteriosclerosi provoca l’accelerazione dell’invecchiamento ed è causata dalla mancanza di esercizio. Da vegetariano e cuoco provetto quale era, riteneva che una dieta ragionata fosse la via alla salute e al benessere. Coltivò anche l’equilibrio nell’uso della parte destra e sinistra del corpo dipingendo, disegnando e scrivendo con entrambe le mani. Psicofisicamente, era ambidestro.

Leonardo sosteneva che l’uomo dovesse assumersi la responsabilità della propria salute e del proprio benessere. Riconobbe gli effetti dei comportamenti e delle emozioni sulla fisiologia (anticipando la disciplina della psiconeuroimmunologia) e raccomandò di stare lontani dai medici e dai medicinali. Aveva una visione olistica della medicina. Definì la malattia come “discordanza d’elementi infusi nel vitale corpo” e la cura “ripareggiamento de’ disequali elementi”.

“Ingegnioti di conservare la sanità” scrisse Leonardo da Vinci, e offrì questi particolari consigli per rimanere in salute:

- “Guardati dall’ira e fuggi l’aria grieve.”

- “E ‘l capo posa, e tien mente lieta.”

- “Sta coperto ben di notte.”

- “Se fai esercizio sia di piccol moto.”

- “Fuggi lussuria e attieniti alla dieta.”

- “No magiar senza voglia e cena leve.”

- “Su dritto sta, quando da mensa levi.”

- “Col ventre resupino e col capo depresso non star.”

- “E ‘l vino sia temprato, poco e spesso, non fuor di pasto, né a stomaco vuoto.”

- “Quel che in te ricieve sia di semplice forma.”

- “Mastica bene.”

- “Non aspettar né indugiar il cesso.”

Avremo modo di parlare nuovamente di Leonardo da Vinci, del benessere, del memorizzare velocemente e il ruolo della creatività e molto altro

One Response to “LEONARDO DA VINCI E IL BENESSERE”

  • [...] ad arricchire le vostre sensazioni tattili e a creare il vostro profumo, alla maniera del maestro Leonardo da Vinci. E sarete introdotti alla sinestesia, la sinergia dei sensi: il segreto dei grandi artisti e [...]

Leave a Reply