Cicerone (vedi come usava le tecniche di memoria Cicerone?) e la bellezza del discorso.

Anche se all’arte di comunicare non si concede il titolo di scienza,

tuttavia non c’è nulla di più nobile di un perfetto oratore:

infatti tralasciando la funzione della parola, che

in ogni società libera e pacifica esercita un ruolo fondamentale,

vi è un tale piacere nella stessa abilità di espressione che

niente di più gradevole può essere percepito dalle orecchie e dalle menti umane.

Quale canto si può trovare più dolce di un discorso armonioso,

quale poesia più riuscita di una sequenza di parole perfettamente ordinata,

quale attore più efficace nell’imitare la realtà,

di un oratore che affronta direttamente la realtà?

E che cosa c’è di più acuto di una serie di pensieri profondi

collegati tra loro in un ragionamento;

che cosa di più mirabile di un argomento illuminato dallo splendore delle parole;

che cosa di più completo di un discorso in cui sono raccolte

cognizioni su ogni genere di temi?

Non c’è tema degno di un esposizione solenne ed elegante che non possa

essere trattato da un vero oratore.

Richiedi informazioni sul corso di Programmazione Neuro Linguistica e comunicazione (Ciao PNL)

One Response to “CICERONE E LA BELLEZZA DEL DISCORSO”

Leave a Reply