Come nasce l’ansia da esame?

“Anche le tecniche più sofisticate del mental image non potranno mai compensare i guai che provoca l’ansia nella fase più delicata dell’apprendimento” dice Alberto Oliverio, direttore del laboratorio di Psicologia del CNR.

“Un livello di ansia eccessiva è il responsabile di clamorosi fallimenti in sede di esame e la giustificazione dello studente che afferma di sapere ma di non riuscire a ricordare è spesso vera.”

D’altra parte una certa dose di stress fa bene, ci mobilita. L’importante è fare in modo che non raggiunga livelli tali da diventare un ostacolo. Ecco allora apparire i primi sintomi fisici: accelerazione dei battiti cardiaci, contrazione dei muscoli, tremito delle mani, ecc. E altrettanti segnali negativi sul piano psicologico: autocommiserazione, pessimismo, sfiducia nelle proprie capacità, pensieri negativi vanno a interferire con la concentrazione, riducendo il rendimento scolastico o universitario.

Vi risuona qualcosa? Vi rivedete in qualche immagine? Percepite sensazioni già provate rileggendo tutto ciò?

Che fare in questi casi dopo aver capito come nasce l’ansia da esame?

Esistono diversi modi per combattere l’ansia.

Uno di questi sono le tecniche di rilassamento, che, come già accennato nei post precedenti, sono uno strumento molto potente, efficace, e soprattutto, molto semplice da utilizzare in qualsiasi momento della giornata.

Ma come si applicano le tecniche di rilassamento?

Al Corso CIAO, come  nei nostri corsi in generale, il rilassamento è un argomento essenziale, specialmente per apprendimento e memoria. Basta soltanto imparare come usare la visualizzazione a proprio vantaggio.

Nei prossimi post vi proporremo anche una tecnica di “autoformazione”.

Richiedi informazioni sul Corso CIAO ed inizia ad avere un tuo metodo ora che hai capito come nasce l’ansia da esame.

Leave a Reply