Come memorizzare la storia?

La parola “storia” deriva dal termine latino “historia”, che a sua volta deriva dal greco στορία (istoría). La radice di questo termine ha origine da un verbo che ha come significato “vedere”.

Si, perché la storia, oggi materia “barbosamente” insegnata a scuola con ben pochi richiami all’immagine, era in origine una disciplina che racchiudeva in sé principalmente le fonti visive.

Il vero storico, oltre ad aver “sentito dire”, doveva sicuramente aver “visto”. La storia era ciò che la memoria acquisisce tramite l’indagine, la ricerca e colui che faceva ciò era quindi un testimone degli eventi.

Gli antichi non avevano tutti i torti.

Il vivere le cose, vederle con i propri occhi, sicuramente aiuta anche la memorizzazione: ecco perché molte fonti dell’epoca erano soprattutto orali.

Come poter applicare questa caratteristica “visiva” anche alla storia che studiamo oggi? Bisogna avere un metodo appropriato.

Innanzitutto possiamo ricordarci che tutto quello che leggiamo in un libro di storia è realmente accaduto. E se fosse accaduto a noi, alla nostra famiglia?

Molti studiosi ritengono che la memoria emotiva sia una delle nostre memorie più potenti. Ecco perché il coinvolgimento emotivo è un arma che possiamo utilizzare con un po’ di fantasia!

Un altro particolare da tenere a mente, nello studio della storia, è la sequenza degli avvenimenti. Si possono usare metodi diversi a seconda delle esigenze.

Esiste il Corso In Apprendimento Organizzato, o meglio, Corso Ciao, che ti permette di acquisire il metodo di studio organico.

1)     ORGANIZZARE PER SECOLI/ANNI:

Se ci interessa ricordare gli avvenimenti principali anno per anno o secolo per secolo, la tecnica più utile è quella che permette di memorizzare velocemente  con le mappe mentali, che abbiamo già nominato molte volte. E’ opportuno fare una mappa per ogni periodo (es: “gli anni ‘80” dove ci saranno in sintesi nei rami principali le cose più importanti) e poi delle mappe più specifiche per gli anni singoli (es: “1989”, dove uno dei rami sarà per esempio “Caduta del Muro di Berlino”).

Ecco come memorizzare la storia.

2)     ORGANIZZARE PER TEMI:

Potrebbe capitare che ci interessi ricordare solo un tema principale di un periodo. Ad esempio: Grecia Arcaica, ci interessa l’economia, la società, la cultura. Grecia classica ed Ellenismo, idem. Invece che fare tante mappe mentali o mille tabelle, si può fare un’unica mappa mentale dove il centro sarà GRECIA, i tre rami principali saranno ECONOMIA, SOCIETA’, CULTURA, da cui si dirameranno per ognuno di questi i tre rami ARCAICA, CLASSICA, ELLENISMO, dove si andranno ad aggiungere quindi analogie e differenze tra i vari periodi. In una sola pagina si avrà tutto l’argomento, ed essendo il metodo attivo al 60% grazie all’uso dei visual, oltre a risparmiare tempo si memorizza già creando!

3)     LE DATE. Come memorizzare le date storiche?

La disperazione di ogni studioso/studente di storia. Finchè sono due date va bene, ma quando diventano una trentina (se non di più) come poterle ricordare tutte con velocità, sicurezza, e soprattutto senza noia? Il metodo più adatto è senz’altro quello che prevede la conversione dei numeri nei suoni fonetici di Leibniz. Grazie a questi e con un po’ di cretività, si possono creare immagini concrete ed inconfondibili! La tecnica, oltre ad essere efficace, è estremamente divertente!

In conclusione, amanti e non della storia, suggerirei di farvi qualche domanda su quello che state studiando. Di chi si parla? Cosa ha fatto di così importante da finire su quel libro? Dove si trovava, a che periodo apparteneva?

Grazie alle domande, nasce spontaneo l’interesse per quest’argomento.

Così riuscirete a memorizzare parole chiave e concetti e le risposte diventeranno automaticamente parte della vostra memoria!

Le tecniche di memoria aiutano molto in questo campo, perché proprio come dicevamo all’inizio, lavorano con le immagini e la creatività.

Se vuoi capire meglio come memorizzare la storia richiedi informazioni sul Corso CIAO!

4 Responses to “COME MEMORIZZARE LA STORIA?”

Leave a Reply