Come capire il linguaggio del corpo è uno dei misteri che ogni persona vorrebbe conoscere.

Il linguaggio del corpo. Giocare con qualche oggetto, grattarsi il naso, la nuca o aggiustarsi l’orologio… e numerosi altri comportamenti simili sono tutti dei segnali che produciamo senza sosta, in modo inconscio e senza un apparente motivo.

Eppure é proprio sulla base di questi gesti involontari che sviluppiamo sentimenti di attrazione, diffidenza o disagio nei nostri comuni rapporti.

Gesticolare aiuta a pensare meglio, a concentrarsi, a memorizzare parole chiave e concetti importanti. Chi usa gesticolare, nel parlare, nello studiare, nel comunicare, ottiene risultati migliori.

Degli studi recenti provenienti dagli Stati Uniti lo confermano. Un buon oratore, in teoria, dovrebbe evitare di usare troppo le mani, in realtà i gesti sono fondamentali per trasmettere pensieri e conoscenza. Le frasi più ricordate sono quelle accompagnate da gesti significativi.

Sfatiamo quindi il convincimento che “parlare con le mani” sia un atteggiamento maleducato, la caricatura di una macchietta dell’italiano irruento, folkloristico o pasticcione, incapace di esprimersi senza l’ausilio dei gesti. I gesti sono utili, anzi: fanno la differenza.

Il linguaggio del corpo non ha come unico obbiettivo comunicare per capirsi e capire, è anche un ottimo modo per aiutare se stessi, quando si spiegano concetti difficili, o quando la memoria a breve termine è sotto pressione o in sovraccarico.
È stato dimostrato da studi scientifici che circa l’80 % dell’informazione arriva al cervello attraverso gli occhi, attraverso quello che osserviamo, a conferma di quanto il linguaggio del corpo sia una componente importante, se non fondamentale, della comunicazione.
Gesticolano anche le persone che parlano al telefono; gesticolano i bambini piccolissimi; gesticolano i non vedenti quando parlano con altri non vedenti.

“Come capire il linguaggio del corpo” è una domanda che ci affascina.

L’istinto che ci porta a gesticolare è fra i più radicati

Gesticolare non serve solo a esprimersi meglio, ma anche a imparare, a fare più spazio nella memoria e ad acquisire nuove nozioni e capacità, come dimostra una ricerca della psicologa Sasan Wagner Cook pubblicata su “Science”:

sono stati analizzati dei bambini delle scuole elementari che dovevano cimentarsi con degli esercizi di matematica impegnativi. I bambini del primo gruppo sono stati invitati a gesticolare liberamente, agli altri è stato chiesto espressamente di tenere ferme le mani. I primi hanno risolto i loro problemi molto più brillantemente dei secondi…

Ha debuttato in questi giorni su Fox, canale di Sky, la serie “Lie to me”, telefilm americano che racconta le indagini di un ex agente di polizia rilevatore infallibile di inganni e bugie: il segreto sta nel saper riconoscere e interpretare il linguaggio del corpo, che spesso denuncia involontariamente segnali di gradimento, tensione o rifiuto.

Uno dei principi cardine della PNL (Programmazione Neuro Linguistica), afferma che “non si può non comunicare”, è impossibile, comunichiamo con ogni gesto.

Ed è assurdo notare come qualcosa divenga importante soltanto quando viene diffusa dai media. Questa volta però devo ricredermi, non gira solo della spazzatura e programmi demenziali, ma anche qualcosa di produttivo, costruttivo e formativo. Qualcosa che parla di te e non di qualcun altro. Qualcosa che spiega come capire il linguaggio del corpo.

Proprio per questo motivo esistono dei seminari che ci insegnano ad accedere a queste risorse per sfruttarle nei nostri rapporti personali e lavorativi. Seminari di PNL, linguaggio del corpo e comunicazione efficace.

Informati e prenotati anche tu per darti ancora più valore.

4 Responses to “COME CAPIRE IL LINGUAGGIO DEL CORPO”

Leave a Reply