…Dulcis in fundo esploriamo ora una mappa mentale: essa è formata da un nucleo centrale.

Da esso nasceranno dei  rami lunghi e spessi, e da questi genereranno dei rami inferiori per lunghezza e spessore.

Sì, avete fatto centro! La mappa mentale è esattamente un neurone riportato su carta.

Nel nucleo scriveremo il nostro pensiero centrale, ovvero il nostro argomento guida; sui rami più spessi le informazioni principali costitutive del nostro argomento. Queste informazioni sono pronte per essere irradiate all’esterno.

Corsi di formazione operanti nel settore fanno in modo di rendere questo passaggio metodologico funzionale allo scopo della tipologia di studio che si sta svolgendo.

E così il ramo principale confluisce nei secondari, sui quali riporteremo tutti gli approfondimenti, i collegamenti e le connessioni, tra il pensiero d’origine e altre informazioni ad esso connesse. Il tutto è accompagnato da immagini, colori ed enfasi.

Ecco quindi come una mappa mentale riflette pienamente l’andamento del nostro pensiero radiante, sia nella struttura che nella funzione. Gli utilizzi di una mappa mentale sono numerosi: dallo studio alla pianificazione del lavoro, dalla risoluzione di problemi alla chiarificazione del sé, dall’avere l’intero quadro dei propri pensieri in un solo colpo d’occhio, al trovare soluzioni geniali.

…Questo e molto altro caratterizzerà il nostro viaggio a bordo delle mappe mentali.

Potrete averne esperienza diretta, e sorprendervi dei vostri risultati insieme a noi, nel nostro corso di tecniche di memoria.

Al termine di questa prima puntata, vogliamo invitarvi a riflettere sull’immensità del nostro pensiero, radiante non solo per la capacità d’irradiarsi ed espandersi all’infinito, ma per la capacità di illuminare, come un raggio di sole, sia la nostra mente che ogni aspetto della nostra vita. E la brillantezza della nostra creatività e delle nostre intuizioni, ne sono l’esempio più lampante.

2 Responses to “LE MAPPE MENTALI. COSA SONO E COME SI COSTRUISCONO (PARTE 2)”

  • wow,
    che genialata le mappe mentali, le utilizzo ormai da più di un anno e mezzo ottenendo dei risultati inaspettabili

  • è stata la tecnica più sbalorditiva che io abbia mai conoscito: è creativa, divertente e soprttutto efficace

Leave a Reply