Rispetto a quello a breve e a medio termine, il processo di memorizzazione a lungo termine coinvolge una più ampia area celebrale e attua dei processi biochimici differenti.

Il periodo di permanenza dell’informazione è proporzionale alla vastità dell’area celebrale attivata. Esistono particolari condizioni che permettono al cervello di eseguire questi processi in modo diretto e di saltare quindi la fase di memorizzazione a breve e a medio termine collocando direttamente l’informazione nella memoria a lungo termine.

Compito delle mnemotecniche è di creare artificialmente queste condizioni e di sfruttare i meccanismi naturali che il cervello possiede per la memorizzazione delle informazioni.

In altre parole, ciò che differenzia la ripetizione dalle mnemotecniche più accreditate sta nelle differenti risorse messe a disposizione del cervello che vengono sfruttate. Ovviamente quelle utilizzate dalle tecniche di memorizzazione sono più efficaci.
Principio di memorizzazione delle circostanze
Prima di analizzare quali sono le condizioni da ricercare dobbiamo fare un’osservazione. Abbiamo detto precedentemente che durante una corretta memorizzazione che porta un’informazione nella memoria a lungo termine si verificano reazioni biochimiche differenti dagli altri due tipi.

Questo provoca un fenomeno di particolare importanza per il funzionamento delle mnemotecniche. Se pensiamo al momento in cui ci è stata data una notizia molto triste come la morte di una persona cara, ci accorgiamo di poter ricordare bene anche il luogo in cui eravamo, cosa stavamo facendo e cose simili. Questo si verifica perché il cervello deposita in memoria, insieme all’informazione principale, tutto ciò che percepisce nello stesso momento e che risulta rilevante. Questo avrà una conseguenza fondamentale come vedremo nel paragrafo successivo.

A cosa servono realmente le immagini e a cosa serve di preciso sfuttare i meccanismi del cervello?

Questa è una di quelle domande che possono realmente fare la differenza in ciò che facciamo, visto che il dilemma diventa più ampio e corrisponde ad un secondo quesito che è: MEMORIZZARE MEGLIO CHE SIGNIFICATO HA?

A nostro modo di vedere memorizzare più velocemente e con più efficacia ha un significato molto più importante del semplice imparare ad apprendere, noi lo chiamiamo in un modo molto semplice ma anche molto incisivo: SPOSTARE I LIMITI. Quanto sia importante nella vita di ognuno di noi vivere la possibilità di scoprire le infinite potenzialità della nostra mente anche solo riuscendo ad aumetare del 30-50% la velocità di memorizzazione lo sa solo chi si sia dato la possibilità di frequentare corsi come il seminario C.i.a.o. (come imparare ad organizzarsi) di cui vanno tutti estremamente fieri per ciò che i partecipanti si siano portati via da tempo.

Grazie ad ognuno dei lettori di aver dato la possibilità di scoprire come le Tecniche di memoria possano rendere più incisivo l’apprendimento di testi, racconti, giornali, libri di qualsiasi difficltà e genere, da Analisi matematica a Kafka, in fin dei conti è solo un metodo, come andare in bicicletta, una volta imparato rimarrà per sempre.

Leave a Reply