Le immagini come mezzo.

Un altro concetto di fondamentale per memorizzare più rapidamente è tener presente che le immagini sono utilizzate esclusivamente come mezzo per depositare le informazioni nella memoria a lungo termine. Facciamo un esempio per chiarire questa affermazione.

Immaginiamo di dover memorizzare nome e viso di una persona appena conosciuta: il signor Borsini. Possiamo visualizzare il volto del signor Borsini che presenta le caratteristiche “borse sotto gli occhi” dovute alla mancanza di sonno; esse sono talmente grosse da assomigliare in tutto e per tutto a due grandi borsoni di pelle che ondeggiano al vento. Questa visione attiva un’area celebrale abbastanza vasta da depositare l’immagine nella memoria a lungo termine; eppure ci ricorderemo senza problema del cognome del signor Borsini anche senza visualizzare le sue borse degli occhi. In altre parole anche l’informazione associata all’immagine è stata collocata e memorizzata a lungo termine.

D’altra parte ci accorgiamo che questo è completamente in linea con il principio di memorizzazione delle circostanze visto nel paragrafo precedente: l’informazione che vogliamo memorizzare, poiché percepita nello stesso momento dell’immagine, viene anche essa depositata nella memoria a lungo termine.
Se vogliamo ad esempio ricordare una sequenza di fiori, è chiaro che potremmo immaginare di essere da un fioraio o in un prato fiorito e così via. Questo esercizio denominato a cascata o a catena, serve per legare ogni informazione con quella precedente e quella successiva senza che tra questi vi sia un preciso legame logico. Infatti, un’associazione è molto più semplice da ricordare anche perché desta in noi un’emozione che può essere creata con un’associazione ridicola, assurda, movimentata o sproporzionata.

A cosa servono realmente le immagini?

Questa è una di quelle domande che possono realmente fare la differenza in ciò che facciamo, visto che il dilemma diventa più ampio e corrisponde ad un secondo quesito che è: MEMORIZZARE VELOCEMENTE CON LA VISUALIZZAZIONE CHE SIGNIFICATO HA?

A nostro modo di vedere memorizzare più velocemente e con più efficacia ha un significato molto più importante del semplice imparare ad apprendere, noi lo chiamiamo in un modo molto semplice ma anche molto incisivo: SPOSTARE I LIMITI. Quanto sia importante nella vita di ognuno di noi vivere la possibilità di scoprire le infinite potenzialità della nostra mente anche solo riuscendo ad aumetare del 30-50% la velocità di memorizzazione lo sa solo chi si sia dato la possibilità di frequentare corsi come il seminario C.i.a.o. (come imparare ad organizzarsi) di cui vanno tutti estremamente fieri per ciò che i partecipanti si siano portati via da tempo.

Grazie ad ognuno dei lettori di aver dato la possibilità di scoprire come le Tecniche di memoria possano rendere più incisivo l’apprendimento di testi, racconti, giornali, libri di qualsiasi difficltà e genere, da Analisi matematica a Kafka, in fin dei conti è solo un metodo, come andare in bicicletta, una volta imparato rimarrà per sempre.

3 Responses to “MEMORIZZARE CON LA VISUALIZZAZIONE CREATIVA”

Leave a Reply