Si legge, si comprende e si memorizza la sintesi del tutto…

sembra facile ma non lo è, quantomeno per gli studenti italiani, il 50% dei quali affermano all’unisono il motivo per il quale non riescono ad eccellere nella loro “professione” da studente.

Oltre a utilizzare un metodo basato sulla ripetizione, che non utilizza affatto i centri creativi della nostra mente, riducendo la pratica dello studio ad una procedura molto noiosa c’è da fare i conti con l’atteggiamento, i comportamenti limitanti che lo studente medio aziona quando si trova davanti a un libro di testo.

La mancanza di consapevolezza di quelle dinamiche che si azionano inconsciamente portano lo studente italiano a essere collocato negli posti nella classifica dei rendimenti degli studenti europei.

Tutta una serie di studi e approfondimenti svolti portano ad assegnare delle valide soluzioni qualificate al quesito sopra esposto.

La metodologia utilizzata dai migliori istituti e atenei, consente di ottimizzare il tempo e la resa di ogni singolo allievo ripartendo la didattica tra prima durante e dopo la formazione in aula.

A tal proposito sono 3 i passi che consentono di garantire questo genere di risultati:

Monitoraggio Iniziale

E’previsto un incontro collettivo o individuale che ha il fine di comprendere quale sia la formazione più idonea per ogni allievo in base alle proprie caratteristiche e bisogni attraverso delle applicazione di strumenti neuro linguistici.

Formazione in aula

Durante lo svolgimento del corso, la competenza dei docenti abbinata alla loro eccezionale capacità comunicativa rende il seminario non solo straordinario da un punto di vista tecnico ma anche coinvolgente in termini di crescita personale.

Assistenza e Valutazione Post-Corso

Questa è la fase che separa l’ordinario dallo straordinario. Essendo quest’ultima la più importante per l’ottenimento dei risultati preventivati, c’è una personalizzazione da un ateneo di eccellenza all’altro che comunque può racchiudere nei 2 seguenti punti delle aree in comune:

▪            Sostegno di un Tutor personale sia in modalità “One to One” che on line in base alla disponibilità dell’allievo

▪            Utilizzo di supporti on line, che attraverso una tecnologia elaborata consentono di monitorare l’esercizio e l’applicazione di ogni singolo      studente

Di quanto questi 3 macro punti ridurrebbero l’inefficienza degli attuali studenti liceali e universitari è tutto da verificare e sperimentare.

Di certo è che, solo cambiando qualche variabile nel proprio metodo di studio e nella didattica utilizzata nelle scuole sarebbe un buon modo per avere risultati all’altezza della fama della nostra cultura sia classica che scientifica.

Leave a Reply